martedì 13 dicembre 2011

Il pandoro c'e' ...adesso e' Natale!!!

Sono senza parole! Mai e poi mai mi sarei aspettata di riuscirci e invece ...ta daaaa!!!



Sono politicamente eccitata, ovvero stato di eccitazione su una scala da 1 a 10, be' almeno 100. 
Insomma voglio dire: io il pandoro che tanto AMO, senza quei fastidiosi pezzetti di canditi, o l'uvetta brrrr!, be' io l'ho sempre comprato, ricevuto in regalo, mangiato per le feste o regalato.
E invece in queste ore c'e' stato un cambio di rotta: 
impasta, rinfresca, impasta, lievita, inforna e la magia ha preso forma. 

Davanti allo stampo, a guardare
il MIO PANDORO.
Suona strano ma e' cosi, eppure continuo a guardarlo, nell'attesa che si raffreddi e di poterlo liberare dallo stampo.
Il profumo nell'aria e' qualcosa:
burro, vaniglia e zucchero,
per me e il mio naso una vera festa dei profumi!!!


Passano un paio d'ore e il gioco e' fatto, stasera lo completero' con una pioggia di zucchero a velo e neache a dirlo la PRIMA FETTA sara' la mia

Nell'attesa di vedere come sara' venuto il dentro, ingredienti, procedimento e una raccomandazione: ci vogliono diverse ore, quindi niente fretta!

Dose per pandoro da 1 kg
Biga: 70 g farina, 10 g lievito di birra, 50 g acqua tiepida
Sciogliere il lievito nell'acqua e unirlo alla farina; far lievitare fino al doppio del volume (io l'ho lasciato per 1ora coperto nel forno)

Per l'impasto: 130 g farina, 2 uova, 40 g zucchero, 40 g burro morbido
Lavorare insieme tutti gli ingredienti, unire la biga per bene e lasciare lievitare sempre al doppio del volume ( 2-3 ore)

Impasto 2: 270 g farina, 100 g zucchero, 2 uova, un pizzico abbondante di sale, 1 g vanillina, 250 g burro fuso
Lavorare insieme tutto ed unire l'impasto precedente; formare una palla liscia* e posizionarla nello stampo precedentemente imburrato, lasciare a lievitare 10-12 ore
* una volta unito tutto, per rendere omogeneo e poter impastare ho aggiunto poco alla volta altra farina, finche' non si staccava bene dalle mani.

Cuocere per circa un'ora a 180 g. Capovolgere lo stampo e sformare solo quando e' raffreddato.
(la ricetta era nello stampo)


Con questa ricetta partecipo al contest di Zucchero & Farina


10 commenti:

  1. wow! son passata prima che tu mi mettessi il link :-)
    lasciami cmq il commento così non mi dimentico. bacio

    RispondiElimina
  2. guarda se devo scegliere tra pandoro e panettone per tutta la vita scelgo il panettone... però,fatto in casa, amo tantissimo anche il pandoro, le rare volte che lo mangio o è casalingo o di pasticceria! ^_^ complimenti è anche bello

    RispondiElimina
  3. complimenti molto bello, sara' buonissimo

    RispondiElimina
  4. @Grazie!!! Sono super gasata :D

    RispondiElimina
  5. Ma che brava! quest'anno è un fiorire di pandori e panettoni sui blogs, ma son tutti così belli, soffici e...natalizi!

    RispondiElimina
  6. L'hai fatto tu!? Ma è fantasticoooo! Bravissima!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. @E' vero quest'anno tra pandori e panettoni sui blog c'e' un fiorire di idee, ricette e consigli...tutto molto contagioso :) ne ho le prove!

    RispondiElimina
  8. Ciao Kat!!!
    a quanto pare ci accomuna una golosa passione per il pandoro yummmm :)

    a presto!!!

    RispondiElimina
  9. Bravissimissima... Sei un mito, veramente, mi sembra una Mission Impossible!!!!

    RispondiElimina
  10. Bravissima, è proprio bello.

    Buon inizio settimana

    RispondiElimina