mercoledì 1 settembre 2010

Una crostata ...diversamente crostata

Un velo di tristezza in questa mattinata iniziata all'insegna della pioggia che sembra dare il suo saluto a questa lunga e caldissima estate. 
Welcome back September & bye bye summer: guardando fuori dalla finestra e' l'unico pensiero che mi passa per la testa.
Anche il caffe' oggi sembra avere un profumo diverso.
Ultima fetta di torta e poi chissa', oggi sarebbe la giornata giusta per sfornare qualcosina...
Questa ricetta e' presa gentilmente in prestito da  quel che non strangola ingrassa,. Per quanto mi sia sforzata di cercarle qui di albicocche neanche l'ombra e quindi si e' reso necessario qualche piccolo intervento, poi si sa' in queste cose un tocco personale salta fuori inevitabilmente.


E com'e' giusto che sia, ecco la ricetta, versione originale e a lato le mie modifiche: 
Ingredienti per uno stampo da 24 cm 
200 gr di farina tipo 0 
50 gr di mandorle ridotte in farina (sostituite con fiocchi d'avena)
80 gr di zucchero semolato o di canna 
100 gr di burro a temperatura ambiente 
2 uova,  ½ bustina di lievito per dolci 
½ cucchiaino di estratto di vaniglia 
albicocche mature (sostituite con susine non troppo mature)
zucchero a velo 

In una ciotola lavorare il burro con la farina e aggiungere mano a mano gli altri ingredienti: l’impasto dovrà presentarsi simile a quello della pasta frolla ma molto più appiccicoso.
Stenderlo in uno stampo per crostate (unto e infarinato, o rivestito di carta da forno) dal bordo non troppo basso. Cospargere di zucchero, sistemare (affondandole leggermente) le mezze albicocche (spicchi di susina) e distribuire sopra ancora dell’altro zucchero (io ho usato quello di canna grezzo). 

A noi la crostata morbida di Silvia e' proprio piaciuta!!!


Partecipo alla raccolta del blog "Diario della mia cucina" 



12 commenti:

  1. Buona! Mi piace un sacco una torta così, perfetto stile casalingo e casereccio! gnam... e l'ho mangiata in un sol boccone :-)
    bacio

    RispondiElimina
  2. ... ingrasserà pure, ma che bontà!

    RispondiElimina
  3. se non ingrassa che torta è? la pioggia.... arriva già l'autunno? speriamo che questo fine estate duri ancora un bel pò :-) un bacio Ely

    RispondiElimina
  4. Ma che bella torta!!!
    Però dai, l'autunno non sta ancora dietro l'angolo...almeno spero!

    RispondiElimina
  5. è una gran bella crostata, molto deliziosa, ingrassa ne mangiamo meno per più giorni e camminiamo di più

    RispondiElimina
  6. @RAGAZZE: grazie in effetti la torta e' venuta niente male, da provare con altra frutta sicuramente! Che non sia una cosa dietetica, lo so', ma c'e' di peggio, no??? E poi quando si aboliscono merendine e junk food, una fetta di torta a colazione o a merenda e' perfetta :-) Baci a tutte!!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Kat! Eccomi!!! Buonissima vero??? la ricetta è di panemiele in realtà, è davvero speciale! Mi ispira anche la tua versione susina, io credo che la proverò anche con le pesche! Scusa se non ti ho risposto prima sul nostro bog, ma sono un po' presa con il lavoro ultimamente! A presto! S.
    PS: che voglia di crostata...

    RispondiElimina
  8. @Gunther, si' infatti la penso come te!

    @Silvia, yeah!!! Grazie del passaggio, happy!!! A dire il vero le mie susine erano in ballottaggio con le pesche, sara' per la prossima infornata. Buon lavoro e dato l'orario buona notte! Ciao!

    RispondiElimina
  9. Ciao Kat, questo dolce è davvero uno dei più buoni che io e SiLviA abbiamo sperimentato! Semplice, soffice! Have a nice September!

    RispondiElimina
  10. @Ciao Vera! I'm agree with you: simple cake but really yummi! Have a good Sep you too!

    RispondiElimina
  11. Ciao Kat, questa torta è ottima. La faccio spesso anch'io, con pesche, albicocche. La proverò con le susine.
    Speriamo che l'autunno ritardi....
    Un bacio.
    Virginia

    RispondiElimina
  12. @Virgikelian ciao! Bentornata, si' si' proprio buona meritava assolutamente da ripetere!!! Bacioni

    RispondiElimina