domenica 9 maggio 2010

Basta un po' di glassa...

...e anche una giornata tendente al grigio puo' diventare colorata ! ! !



 pasta frolla con glassa all'acqua e punta di colorante


Ecco cosa vuol dire fare la zia a distanza, essere sempre attenti a ogni minimo cambiamento, non farsi scappare nemmeno un particolare, sopratutto quando la comunicazione attraversa la rete (e ringrazio che esiste skype!) e dall'altra parte c'e' la mia nipotina che non sta ferma neanche a pregare! 
E' fantastico vedere come ci siamo tutti rintronati da un anno a questa parte: i miei genitori, completamente stravolti da questa creaturina, sono assolutamente a loro agio nel ruolo di nonni, come se lo fossero da sempre, mi fratello nel ruolo di genitore ha assunto un aspetto addolcito anzi ammorbidito, un po' come la mia glassa, dura solo all'apparenza...
Comunicazione fatta di linguacce, musi e canzoncine...d'altra parte non possiamo fare discorsi molto impegnativi, lei ha solo 11 mesi, e quindi via libera a smorfie, sorrisini e occhiate.


E oggi in occasione del suo 11esimo comple-mese son saltati fuori dal forno come per magia fiori e farfalline di frolla...un regalo del tutto simbolico: la distanza e' troppa e ha ancora troppi pochi dentini per sgranocchiare la pasta frolla, pero' mi sono divertita troppo a prepararli, a sperimentare la glassa e i colori, forse domani scopriro' qualche schizzo di rosso nascosto in cucina, ma fa lo stesso.


"Matilde, ti prometto che la prossima volta mi attrezzo per le coccinelle!"

 

2 commenti:

  1. mi piace l'idea del basta un po di glassa è la vita torna a sorridere

    RispondiElimina