venerdì 6 maggio 2011

Iniziamo... dal DESSERT!


Vi state chiedendo il perche’ di questo titolo? Sono impazzita? No, non ancora, tutto regolare! E per rompere la monotonia di una settimana normalissima, mi sono lanciata in una sfida, ma cosa dico, una sana competizione a colpi di fruste elettriche, uova e schizzi di impasto! (ovvero ora la cucina e’ un disastro..)
La sfida delle sfide nasce sul blog Naso da Tartufo's kitchen, luogo dove “regna il delirio”  basta guardare il regolamento e sorgono spontanee tante domande del tipo “quale mente puo’ arrivare a tanto?”. Poi pero’ il mio spirito  mi ha portato a partecipare, in fondo noi foodbloggers  tanto normali non siamo!


Insomma, divisione in squadre dei partecipanti da far invidia a un comitato olimpico, quindi l’unione fa la forza ragazzi! Ma non solo, si possono effettuare scambi e baratti,  “pochissime” cose sono concesse, ma in fondo che sfida sarebbe?
E quando vado finalmente a vedere in che gruppo ero, illuminazione : il mio gruppo si chiama nientemeno che Martha Stewart. La Marta nazionale negli States, una donna, un mito: la wonderwoman delle cupcakes, dei cookies fatti a regola d’arte, delle decorazioni, delle trasmissioni, dei giornali e anche dei colori per le pareti!!!! Ebbene si’, in un noto megastore americano, nella sezione pitture, spuntano i suoi barattoli dai colori pastello e non contengono frosting come pensavo…
Cosi’, felice e contenta nel mio mondo toni pastello, il trauma del budget limitato a soli E 3,00 a disposizione per creare questo dessert… puff! Sparito.
Pensa e ripensa, con 3 eurini si va’ poco in la’, pero’ … Pero’ qualche cupcakes ci salta fuori!
Lo spunto non potevo che non prenderlo dalla Martha e dalla sua Lemon Cake. Spunto, e’ la parola giusta: ho stravolto la ricetta, gli ingredienti, le dosi e presa dall’ispirazione e’ uscita anche una decorazione.

Andiamo con ordine:
                                                    
ingredienti, dosi e costi
+ 1 fragola 0,10 cent (totale E 2,95) 






  

Poi si inizia. 
1) Lo zucchero e il burro si uniscono e con le fruste si amalgamano per un paio di minuti,
2) aggiungere le uova una alla volta e montare a velocita' media,
3) un pizzico di sale, e poco alla volta si unisce la farina, io ho usato quella autolievitante, con fecola;
4) per finire il latte, un bicchiere scarso
5) abbondante grattugiata di scorza di limone.

Infornare negli stampini per 20 minuti a 180 C


 Intanto ho preparato con un cucchiaio di zucchero tenuto da parte, un cucchiaino d'acqua e una fragola tagliata a pezzetti  una sorta di caramello in un pentolino; una alla volta, ho passato le tre fettine di limone per qualche minuto.



Be' adesso io vado a fare la prova assaggio, il profumino c'e' e l'occhio e' soddisfatto!

BUON WEEK END E BUONA FESTA DELLA MAMMA !!! 

9 commenti:

  1. ciao co pana di squadra, ottimo anche il tuo dolce speriamo bene....io ho già dato.

    RispondiElimina
  2. Assolutamente deliziosi :D ed il racconto è esilarante (davvero?? la pittura per pareti??) la inserisco subito! un bacio!

    RispondiElimina
  3. Ma che meraviglia *__*...bravissima la nostra compagna di squadraaa :)speriamo bene...io oggi vadop a fare la spesa e poi si cominciaaaa :)

    RispondiElimina
  4. hihihiihih, mi sto divertendo a vedere cosa combinate :P
    il tuo dolce è molto molto interessante ^_^
    in bocca al lupo per la sfida

    RispondiElimina
  5. Mannaggia tesoro, ho ricontrollato per scrupolo le immagini e...non va bene per niente la ricetta! Come abbiamo detto più volte sul post non si possono fare le "proporzioni" ...se compri una confezione da 4 uova e ne usi 2 paghi comunque la confezione...idem per il burro etc!

    RispondiElimina
  6. che buoni!!!
    peccato che non ho fatto in tempo ad iscrivermi, mi sarebbe piaciuto partecipare.

    RispondiElimina
  7. Bravissima. Pure la fragola ci hai messo!

    RispondiElimina
  8. carissima Kat (a Magali già sei simpatica!) complimenti per la ricetta! Ci presentiamo siamo Helga e Magali (unica cat chef al mondo) e facciamo anche noi parte della squadra di Martha Stewart, allora buona fortuna a noi tutte, baciotti e ronron H&M

    RispondiElimina